Enoturismo e promozione in Irpinia. Dal 27 Gennaio 2022 parte il corso di formazione con le Città del Vino

adsense – Responsive Pre Articolo

Dal 27 gennaio 2022 a Montefalcione (AV) parte il ciclo di incontri di di formazione realizzati con Città del Vino e l’Università del Molise per la promozione territoriale, enoturistica ed gastronomica.

Il Comune di Montefalcione, nella persona del Sindaco, Dott. Angelo Antonio D’Agostino con Teobaldo Acone, Ambasciatore di Città del Vino, ideatore e promotore, in collaborazione con l’Associazione Città del Vino, Pres. Angelo RADICA e con il supporto dell’Università degli Studi del Molise, prof. Rossano Pazzagli, danno seguito al Protocollo d’intesa per il territorio dell’Irpinia siglato per il progetto del “Laboratorio di promozione territoriale”, come leva di valorizzazione dei territori vitivinicoli e la promozione del turismo enogastronomico

La realizzazione del progetto prevede azioni specifiche: 1. fase conoscitiva di lettura territoriale; 2. formazione, partecipazione e disseminazione dei risultati; 3.organizzazione dell’offerta con la realizzazione di un itinerario che si snodi sul territorio comunale con proiezione intercomunale come parte di una più ampia Strada del vino e dei sapori che dovrebbe dipanarsi nell’intera Irpinia vitivinicola.

Gli incontri, di due ore ciascuno, rivolti a produttori ed operatori turistici, sono incentrati sul marketing del territorio, la comunicazione e l’accoglienza e si svolgeranno nella Città del vino di Montefalcione con cadenza mensile tra gennaio e aprile 2022 e saranno coordinati dal Prof. Rossano Pazzagli, responsabile scientifico del progetto, Teobaldo Acone, Ambasciatore delle Città del Vino e la D.ssa Carmen Guerriero, Giornalista e componente del Tavolo Tecnico-Scientifico “Fondazione Sistema Irpinia” – Ente Provincia di Avellino.

L’inizio è previsto per il 27 Gennaio con la lezione del prof. Angelo Presenza, docente di Destination Mangement all’Università del Molise, proseguiranno a Febbraio sugli aspetti agrari ed economici della vite e del mercato, mentre in Marzo l’incontro riguarderà la comunicazione enogastronomica e i suoi linguaggi. In Aprile la chiusura con ospite d’eccezione Donatella Cinelli Colombini, presidente nazionale delle Donne del Vino e fondatrice del Movimento per il turismo del vino.

Questi quattro seminari di formazione costituiscono una parte del progetto complessivo del Laboratorio che il Comune di Montefalcione sta sperimentando e che ha visto una prima fase conoscitiva di lettura territoriale, alla quale segue quella attuale di formazione, partecipazione e disseminazione dei risultati. Il progetto si concluderà con l’insediamento stabile del Laboratorio e la realizzazione di un itinerario che si snodi sul territorio comunale con proiezione intercomunale verso l’intera Irpinia vitivinicola.

Questo il programma in dettaglio del giorno 27 gennaio 10,30-12,30

Saluti istituzionali del Sindaco di Montefalcione, Dott. Angelo Antonio D’Agostino

LETTURA E MARKETING DEL TERRITORIO VITIVINICOLO –  

Relatore: prof. ANGELO PRESENZA (docente di Destination Management – Università del Molise)- Introducono: Teobaldo Acone, Ambasciatore Città del vino ed il Prof. Rossano Pazzagli– Università del Molise

A febbraio: LA VITE E IL VINO. GLI ASPETTI AGRO-ECONOMICI TRA PRODUZIONE E MERCATO

A marzo: LA COMUNICAZIONE ENOGASTRONOMICA: STRUMENTI E LINGUAGGI

Ad aprile: PROMOZIONE DELL’ENOTURISMO E ACCOGLIENZA IN CANTINA

Per iscrizioni e informazioni Teobaldo Acone (348 7466963)

 REDAZIONE

adsense – Responsive – Post Articolo



Donazione

Abbiamo bisogno di un piccolo favore


Nel 2020, 5.218.655 persone hanno letto gli articoli di Bassairpinia.it, oggi Binews.it. eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv. Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà al Binews di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.