MONDO. Data per morta in un incidente bussa alla bara durante il suo funerale

adsense – Responsive Pre Articolo

È forse uno dei peggiori incubi che che si possano vivere, quasi da racconto di Edgar Allan Poe. Essere dichiarati morti ma risvegliarsi nella bara. Una drammatica esperienza che ha vissuto una donna nella città di Lambayque in Perù. Una storia che, nata come un dramma, è finita in tragedia. La donna, dichiarata morta dopo un incidente d’auto, si è risvegliata durante il suo funarale e ha scioccato le persone presenti alle esequie dando colpi sulla bara e mostrando segni di vita. Ma soccorsa è sopravvisuta per poco. E’ spirata in ospedale.

La protagonista della vicenda, raccontata dal Daily Star, si chiamava Rosa Isabel Cespedes Callaca. Era stata dichiarata morta dopo essere stata coinvolta in un tragico incidente stradale nel quale era deceduto anche a suo cognato. I suoi tre nipoti sono rimasti gravemente feriti in seguito allo scontro avvenuto sulla strada Chiclayo-Picsi. Martedì scorso i funerali della donna. Con sorpresa.

Durante la funzione dalla bara provenivano rumori. I suoi parenti hanno immediatamente aperto il feretro e l’hanno ritrovata viva che li guardava attonita. «Ha aperto gli occhi e sudava. Sono andato immediatamente nel mio ufficio e ho chiamato la polizia», ha raccontato il custode del cimitero Juan Segundo Cajo. Secondo quanto riferisce il quotidiano britannico i familiari hanno preso la bara e portato la donna ancora all’interno della stessa all’ospedale Ferrenafe di Lambayequ. I medici hanno collegato la donna a dei supporti, ma lepilogo è stato tragico: Rosa era troppo debole ed è morta poche ore dopo.

adsense – Responsive – Post Articolo



Donazione

Abbiamo bisogno di un piccolo favore


Nel 2020, 5.218.655 persone hanno letto gli articoli di Bassairpinia.it, oggi Binews.it. eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv. Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà al Binews di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.