L’Aziensa Solania srl, protagonista del progetto “Il Mio San Marzano” a Parma. Presenti tante altre realtà campane e nazionali.

adsense – Responsive Pre Articolo

LAziensa Solania srl, protagonista del progetto “Il Mio San Marzano” a Parma. Presenti tante altre realtà campane e nazionali.Solania srl azienda leader nel settore della coltivazione e trasformazione del Pomodoro San Marzano sarà protagonista con il progetto “Il Mio San Marzano” a Parma nel corso dell’edizione 2022 di CIBUS con lo stand F46 presso il Padiglione 5, che si terrà dal 3 al 6 maggio.
Scenderanno in campo con uno show-pizza rispettivamente Francesco Martucci della Pizzeria Masanielli di Caserta e Diego Vitagliano della Pizzeria 10 di Napoli, storici testimonial dell’azienda. Denso il programma dei quattro giorni: si incomincia lunedì con Luigi Cippitelli della Pizzeria Luigi Ceppitelli di San Giuseppe Vesuviano, Pietro Fontana della Pizzeria I Fontana di Somma Vesuviana, Fabio Caracino della Pizzeria La Bufalina Da Fabio di Napoli, Mimmo Fortino della Pizzeria WIP di Nocera, Giovanni Ciaccio della Pizzeria Addò Ciaccio di Mercato S. Severino, Giovanni Senese della Pizzeria Senese  di Sanremo, Luca Cornacchia della Pizzeria Fermenta di Chieti, Marco Papa della Pizzeria Marco Papa di Sestri Levante, Giuseppe Villani della Pizzeria Napules di Ebrusco – Iseo, Francesco Martucci della Pizzeria I Masanielli di Caserta e Diego Vitagliano della Pizzeria 10 di Napoli.
Si prosegue il mercoledì con Giuseppe Maglione della Pizzeria Daniele Gourmet Dal 1965 di Avellino, Luca Pragliola della Pizzeria Dai Gemelli di San Potito Ultra, Giuseppe Pignalosa della LAziensa Solania srl, protagonista del progetto “Il Mio San Marzano” a Parma. Presenti tante altre realtà campane e nazionali.Pizzeria Le Parule di Ercolano, Gianluca Selvaggio della Pizzeria Terra Mia di Roma, Antonio Maraucci della Pizzeria Del Centro di Portici,  Mario Severino della Pizzeria Officina della Pizza di Sarno, Antonio Gerace della Pizzeria In Pizza e Burger di Crotone, Lorenzo Fortuna della Pizzeria Number One di Rende, Vincenzo Fotia della Pizzeria L’Artigiano della Pizza di Siderno, Luca Mendozza della pizzeria Alchimiae Pizza&Bistrot di Novara, Armando Scalella della Pizzeria Maestri Pizzaioli di Termoli.
Giovedì saranno presenti i seguenti ospiti: Antonio Moschino della Pizzeria Diametro 3.0 di Casoria, Crescenzo Renella della Pizzeria Grumè Pizza e Cucina di Grumo Nevano, Raffaele Caporale della Pizzeria Monpremier di Casalnuovo di Napoli, Nausica Ronca della Pizzeria Nausica Ronca di Cava, Carmelo Pistritto della Pizzeria Da Pistritto di Favara, Angelo Pezzella della Pizzeria Angelo Pezzella di Roma, Luigi Teperino della Pizzeria del Viale di Modena.
Venerdì, ultimo giorno di evento, prevede: Salvatore Casale della Pizzeria Hintana Pizza di Quarto, Domenico Ferrara della Pizzeria Lumos di Ercolano, Claudio Paduano della Pizzeria Madison di Nocera Inferiore, Nausica Ronca della Pizzeria Nausica Ronca di Cava, Giovanni Codianni della Pizzeria La Bufala di Maranello, Mattia Franicola della Pizzeria Pasida di Acerra.

adsense – Responsive – Post Articolo



Donazione

Abbiamo bisogno di un piccolo favore


Nel 2020, 5.218.655 persone hanno letto gli articoli di Bassairpinia.it, oggi Binews.it. eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv. Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà al Binews di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.