L’Italia di oggi: la storia del tabaccaio fuggito via con il Gratta e Vinci vincente

adsense – Responsive Pre Articolo

Vi ricordate l’ormai famosa vicenda del tabaccaio al centro delle cronache nazionali di queste ultime settimane? Per chi ancora non lo sapesse, erano i primi giorni del mese di settembre quando una donna di 69 anni del rione Materdei di Napoli si sarebbe presentata alla ricevitoria per accertarsi della veridicità di un biglietto Gratta e Vinci del valore di 500 mila euro, acquistato il giorno prima proprio lì. La donna, incredula, chiedendo di controllare la vincita, sarebbe diventata poi la vittima perfetta di una vera e propria estorsione. Il napoletano Gaetano Scutellaro, ex marito della titolare dell’attività, una volta constatato che il biglietto fosse vincente, avrebbe usato scuse futili per scappare via con il gratta e vinci a bordo del suo scooter.

Non si può escludere che l’avvenimento possieda per certi versi un suo lato comico: i vari dettagli della vicenda mettono insieme uno scenario degno delle migliori commedie. Peccato non si tratti invece di un film, ma di un episodio realmente accaduto e come tale risulta doveroso considerarlo sotto tutti gli aspetti, anche quelli più seri.

Non si può negarlo, il desiderio di una vincita che cambia la vita, eliminando di mezzo ogni preoccupazione economica è qualcosa che ha raggiunto la mente di ognuno di noi almeno per una volta. A proposito dei Gratta e Vinci, secondo Rapporto Italia, il resoconto dell’Istat che sviluppa riflessioni documentate sul presente dell’Italia, questo popolare gioco sarebbe proprio il più amato dagli italiani, almeno stando ai dati rilevati nel 2015.

Allo stato attuale, molti cambiamenti sono avvenuti soprattutto conseguenti alla pandemia di Covid-19 che hanno favorito un passaggio ad una realtà per così dire più “digital”, implementando anche nel campo ludico nuove possibilità. Al giorno d’oggi restando nell’ambiente dei giochi in cui si vince denaro, molte piattaforme sono state sviluppate per riprodurre l’esperienza tipica da casinò. Siti come https://www.vegasslotsonline.com/it/ permettono agli appassionati di trovare tutti i dettagli utili per identificare il provider di gioco più consono alle proprie preferenze. I portali legali dove giocare a Poker, Blackjack, Slot Machine e Roulette sono tanti e le recensioni consultabili possono fare la differenza, soprattutto per scoprire i migliori bonus benvenuto e offerte dedicate al cliente da sfruttare per tentare la fortuna. Inoltre, sarà possibile scegliere la piattaforma sulla base dei propri metodi di pagamento preferiti, con uno sguardo tra i vari circuiti supportati delle carte di credito (MasterCard, Visa, PostePay), le tipologie di portafogli digitali (Skrill, Neteller, PayPal) e anche criptovalute.

Tornando alla faccenda accaduta a Napoli, essa riflette non solo la situazione del luogo osservata e contestata da varie prospettive, ma anche quella che si estende all’intera nazione ed è rappresentativa dello stato attuale dal profilo della cultura e della mentalità italiana. Tra meme (a questo indirizzo le migliori realizzate https://www.vanityfair.it/lifestyle/hi-tech/2021/09/08/meme-piu-divertenti-sul-tabaccaio-fuggito-col-biglietto-da-mezzo-milione-di-euro) e reazioni popolari possiamo osservare come sia stato ad esempio travisato il lato meno divertente che la notizia può mostrarci.

L’ironia con cui è stata osservata ed interpretata la fuga del tabaccaio ha dato più risalto ad un aspetto tragicomico, sottovalutando il fatto stesso che si sia trattato di un furto vero e proprio. Anziché disapprovare l’azione del colpevole e provare empatia per la vittima, le persone sono state spinte ad immaginare scenari in cui ognuno avrebbe potuto fare di meglio nel portare a termine il colpo.

L’esperienza di un furto ha sempre ripercussioni in ogni caso, su qualsiasi fascia d’età. Si provi ad immaginare l’effetto su una persona quasi settantenne, avendo affrontato prima la forte emozione di una vincita di tale portata e subito dopo di esserne stata derubata. La signora ha subito uno shock, seguito dalle paure di possibili ritorsioni e furti nei suoi confronti. Per tale motivo la scelta intrapresa di lasciare la propria abitazione per spostarsi in un luogo più tranquillo e sicuro.

Questi possono essere alcuni consigli per prevenire i furti nelle abitazioni, soprattutto per gli anziani:

https://www.bassairpinia.it/attualita/prevenire-i-furti-nelle-abitazioni-i-consigli-dei-carabinieri-del-comando-provinciale-di-avellino/.

La storia ha comunque avuto un esito positivo; grazie all’intervento delle forze dell’ordine, il “tabaccaio” è stato individuato e fermato e il biglietto è stato reso alla signora, permettendole di poter godere della sua vincita che l’aiuterà senz’altro a dimenticare l’esperienza subita.

adsense – Responsive – Post Articolo