GENNARINO MASIELLO ELETTO PRESIDENTE DEL CECAS. Una realtà consortile con sei cooperative che lavorano su vino, tabacco, grano e latte

adsense – Responsive Pre Articolo

BENEVENTO – Il consiglio di amministrazione del Cecas – Centro Cooperativo Agroalimentare Sannita ha eletto presidente, all’unanimità, Gennarino Masiello. Una scelta che ricade su un dirigente di grande esperienza, vicepresidente nazionale di Coldiretti e presidente nazionale ONT.

Il Cecas è una realtà consortile che opera nei comparti strategici per l’economia del territorio: vino, tabacco, grano e latte. Lo fa attraverso sei cooperative, dando vita a prodotti a marchio e a contratti di filiera agroindustriale, tra cui quello con Rummo. Ha al suo interno anche Cecas Commercial, la divisione dedicata alle forniture per gli associati, dalle macchine agricole ai carburanti.

Un passaggio, dunque, che rafforza la squadra e punta ad accrescere le potenzialità che lo storico gruppo cooperativo può giocare nelle nuove sfide dell’agricoltura, garantendo reddito e generando un indotto in grado di contaminare positivamente l’economia sannita.

adsense – Responsive – Post Articolo



Donazione

Abbiamo bisogno di un piccolo favore


Nel 2020, 5.218.655 persone hanno letto gli articoli di Bassairpinia.it, oggi Binews.it. eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv. Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà al Binews di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.