Tornano le competizioni. A Giugliano i primi campionati regionali post covid

adsense – Responsive Pre Articolo

 Finalmente il taekwondo campano torna sul tatami per ritrovare l’attività agonistica a due anni esatti dall’ultimo appuntamento regionale. Lo farà domani 9 e domenica 10 ottobre con i campionati regionali di combattimento; lo farà ripartendo proprio da dove si è tenuto l’ultimo appuntamento: al palazzetto dello sport di Giugliano.
«Abbiamo rispettato con la massima fermezza – spiega il presidente regionale Domenico Laezza – le norme anticovid imposte dallo stato. Oggi finalmente ci sono di nuovo le condizioni per poter tornare a gareggiare e finalmente con piacere rivedremo i nostri ragazzi combattere».
Il programma prevede, in particolare, le gare degli atleti juniores per la giornata di sabato, mentre i più piccoli kids (10/11 anni) e cadetti (12/14 anni) la domenica. Proprio per le cinture nere juniores questi campionati regionali saranno un ottimo viatico per i campionati italiani che si terranno i prossimi 23 e 24 ottobre e che vedranno ancora il comitato campano impegnato in prima persona. «Con un pizzico di orgoglio – conclude Laezza – annuncio che i prossimi campionati italiani di combattimento riservati agli atleti juniores cinture nere sarà disputato proprio in Campania e proprio al Palasport di Giugliano. È un onore per il taekwondo campano poter ospitare il primo grande ed importante evento nazionale da quando è scoppiata la pandemia».
Sarà l’occasione per vedere tanti giovani e al contempo i migliori atleti per età d’Italia, non solo cimentarsi per vincere il titolo tricolore, ma anche per festeggiare alla prima uscita stagionale l’oro olimpico conquistato lo scorso luglio dall’azzurro Vito Dell’Aquila. L’evento di sabato 9 e domenica 10 sarà svolto a porte chiuse per le vigenti disposizioni anticontagio.

adsense – Responsive – Post Articolo