SPERONE. Alaia: “L’Asl conferma non ci sono motivi gravi e disposizioni impositive sovracomunali di chiusura scuole”

La fascia tricolore di Sperone, Adolfo Alaia, ha reso noto il parere dell’Asl sulla richiesta inviata il 12 gennaio se in paese vi fossero motivi da rendere necessario la chiusura delle scuole, ebbene ecco la risposta dell’Asl nelle dichiarazioni del sindaco, dopo qualche battibecco con il gruppo di opposizione consiliare che aveva messo in dubbio l’esistenza della missiva.
“A seguito di mia richiesta e sollecito, vi riporto la risposta dell’ASL che in sintesi mi conforta nella posizione assunta sino ad oggi, non essendoci motivi gravi e disposizioni impositive sovracomunali di chiusura qui a Sperone. Ripeto che noi abbiamo fatto tutto quanto ci è stato chiesto di fare per legge, e ancor di più, di nostra iniziativa e in accordo anche con l’Istituzione Scolastica territoriale.
Le aule vuote, per imposizioni o per scelta, sono un segnale di decadimento di tutta la nostra società e delle istituzioni che la rappresentano, sono il nostro fallimento.
La scuola deve andare sempre avanti, per essa ci sono state le nostre prime battaglie e per essa continueremo a fare e dare il meglio di noi”.
SPERONE. Alaia: LAsl conferma non ci sono motivi gravi e disposizioni impositive sovracomunali di chiusura scuole