Napoli, l’inizio del campionato si avvicina: la squadra è pronta?

Si avvicina sempre di più l’inizio del campionato e ci si pone la domanda cruciale: il Napoli è pronto? La squadra ha visto alcune partenze di colonne portanti, come Koulibaly, Insigne e Mertens, e mentre il mercato è ancora attivo, si cerca di capire effettivamente se gli Azzurri potranno essere pronti per quel 15 agosto, giornata che li vedrà impegnati contro l’Hellas Verona fuori casa. Un esordio sicuramente da non sottovalutare, specie considerando quanto realizzato dai veneti lo scorso anno.

Prossimi impegni

Come detto, il primo impegno ufficiale per i partenopei ci sarà il 15 agosto, ma prima di allora si giocheranno altre partite. Tra le prossime partite del Napoli, troviamo tutte avversarie spagnole. Si tratta di squadre con le quali Spalletti testerà varie soluzioni, magari poi da riproporre in campionato. Tutte le partite si svolgeranno a Castel di Sangro, in Abruzzo, dove gli Azzurri stanno svolgendo il ritiro precampionato: le avversarie saranno Maiorca (il 31 luglio), il Girona (il 3 agosto) e l’Espanyol (il 6 agosto).

Tra acquisti e possibili cessioni

Ma qual è la situazione del club in ottica mercato? Poco tempo fa è stato ufficializzato l’arrivo del difensore asiatico Kim Min-Jae, il quale ha firmato un contratto fino al 2027 e che ha già svolto il primo allenamento personalizzato. Si tratta di un difensore di grossa stazza, il quale supera il metro e novanta di altezza e che dovrà fare le veci di Koulibaly, approdato al Chelsea.

Su di lui ci sono molte aspettative e considerando il talento di Giuntoli nello scovare giocatori stranieri c’è una sensazione molto positiva in merito. Ha scelto il numero 3 e difatti è andato a completare il reparto difensivo, che non dovrebbe vedere ulteriori innesti.

Da comprendere cosa succederà in avanti. Oltre ai giocatori sopracitati, Mertens e Insigne, l’addio di Petagna appare sempre più probabile. Il giocatore ex Atalanta dovrebbe approdare al Monza di Berlusconi e quasi certamente dovrebbe essere sostituito da un talento della nostra Serie A, Giovanni Simeone. L’ex Fiorentina ha impressionato tra le fila del Verona e dovrebbe approdare alle pendici del Vesuvio nel giro di qualche giorno: farà la riserva di Osimhen.

 Resta ancora molto complessa la situazione portiere. Tra smentite e conferme, non è chiaro cosa succederà con Meret, mentre l’addio di Ospina è già stato ufficializzato. Nelle intenzioni di Giuntoli c’è quella di chiudere con un estremo difensore di fama internazionale: sono stati attenzionati Kepa e Navas, ma ci sono tanti altri nomi in lizza (come Trapp).

Intanto, si sta facendo insistente la voce di un possibile addio di Piotr Zielinski. Il centrocampista polacco piace tantissimo al West Ham e pare addirittura che si sia stata una prima offerta di 25 milioni di euro. Se si dovesse concludere questa trattativa, appare quasi certo che i partenopei punteranno dritto su Barak, trequartista del Verona che ha stupito tutti la scorsa stagione con delle prestazioni pazzesche. Insomma, una sorta di mini puzzle che dovrebbe essere completato a breve.