CORONAVIRUS. La Campania passa in zona gialla. Oggi altri 20.206 positvi

adsense – Responsive Pre Articolo

Nuovi cambi di colore in vista per alcuni territori in Italia. Sulla base dei dati del monitoraggio elaborato dal Ministero della Salute e dall’Istituto Superiore di Sanità sull’andamento della pandemia da Covid-19 di oggi, 14 gennaio, il ministro Roberto Speranza ha firmato l’ordinanza per il passaggio di fascia di rischio per alcune regioni a partire da lunedì 17 gennaio: la Valle d’Aosta passa in arancione, la Campania in giallo.

Il passaggio da zona bianca a zona gialla è determinato dal raggiungimento del tasso di occupazione al 10% per le terapie intensive e al 15% per i reparti ordinari, insieme all’incidenza del contagio che arriva a 100 positivi alla settimana ogni 100mila abitanti.

Questo il bollettino di oggi:
(dati aggiornati alle 23.59 di ieri)

Positivi del giorno: 20.206 (*)
di cui:
Positivi all’antigenico: 11.254
Positivi al molecolare: 8.952

(*) I dati tengono conto dell’Aggiornamento sulle misure di quarantena e isolamento del Ministero della Salute.

Test: 100.228
di cui:
Antigenici: 59.122
Molecolari: 41.106

Deceduti: 20 (*)
(*) nelle ultime 48 ore; 6 deceduti in precedenza ma registrati ieri

Report posti letto su base regionale:
Posti letto di terapia intensiva disponibili: 699
Posti letto di terapia intensiva occupati: 79
Posti letto di degenza disponibili: 3.160 (*)
Posti letto di degenza occupati: 1.191
(*) Posti letto Covid e Offerta privata.

CORONAVIRUS. La Campania  passa in zona gialla. Oggi altri 20.206 positvi

adsense – Responsive – Post Articolo



Donazione

Abbiamo bisogno di un piccolo favore


Nel 2020, 5.218.655 persone hanno letto gli articoli di Bassairpinia.it, oggi Binews.it. eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv. Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà al Binews di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.