Un Carnevale Palmese tra modernità e tradizione

Un Carnevale Palmese tra modernità e tradizioneSi è tenuta presso i locali della biblioteca comunale “Luigi Michele Coppola” la conferenza stampa di presentazione della nuova Fondazione del Carnevale Palmese. A fare gli onori di casa il consigliere comunale Nello Nunziata, delegato alla kermesse mascherata.

Sono stati quindi presentati i nove componenti della neo Fondazione: Nicola Montanino (presidente), Gaetano Nunziata (vice-presidente), Ludovica Morra, Carmine Nunziata, Agostino Lauri, Aniello Donnarumma, Nicola Nunziata, Guido Albano e Giovanni Russo.

IL PRESIDENTE

«Assumo con entusiasmo la carica di presidente della Fondazione, affrontando quest’impegno con grande determinazione. – ha affermato Nicola Montanino – Il nostro è un Carnevale “territoriale”, ma nel tempo ha assunto una risonanza di caratura nazionale, per com’è vissuto e per come è trasmesso, andando ad abbracciare un pubblico vastissimo. Proporremo un Carnevale che terrà presente la modernità, nel rispetto della tradizione. Daremo molta rilevanza all’aspetto sociale della Festa, rendendola coinvolgente per l’intero territorio».

LE PRIME SCADENZE

Le nove Quadriglie in gara per l’edizione 2024 del Carnevale Palmese devono formalizzare l’iscrizione e presentare il Tema entro il 27 ottobre 2023.

IL BOZZETTO DEL CARNEVALE PALMESE

Durante la conferenza stampa è stato annunciato anche il concorso riguardante la realizzazione del bozzetto che sarà abbinato alla kermesse, diventandone – una volta scelto tra quelli pervenuti – il manifesto ufficiale.

È prevista la premiazione di un unico lavoro, tra i partecipanti. Tutti le opere, comunque, saranno esposte in occasione di una mostra.

IL VICE-PRESIDENTE

A seguire, è intervenuto il vice-presidente Gaetano Nunziata, che ha così dichiarato: «Sono un Quadrigliante, quindi capirete quanto amore e passione nutro per il nostro Carnevale. Il mio obiettivo è organizzare la kermesse con una macchina organizzativa che sappia confermare gli ottimi risultati raggiunti nel corso di questi ultimi anni. Partiamo in leggero ritardo rispetto al passato, ma c’è volontà di fare bene e di colmare ogni problematica che si presenterà».

IL CONSIGLIERE COMUNALE DELEGATO

La parola è quindi passata al consigliere comunale Nello Nunziata, delegato al Carnevale Palmese: «Con l’approvazione del nuovo Statuto che disciplina la Festa, s’è deciso di apportare delle modifiche alla struttura organizzativa. La Fondazione è passata da 5 a 9 componenti, in più verranno indicati anche dei tecnici esterni, che contribuiranno alla buona riuscita degli eventi. È stato già scelto un direttore generale, nella persona di Dino Lauri. Altra novità, infine, sarà la costituzione di un Comitato di Indirizzo, un organo consultivo che sarà al servizio della Fondazione e che sarà costituito dai presidenti delle nove Quadriglie».

E non va dimenticato che il Carnevale di Palma Campania inquadra l’obiettivo del sigillo Unesco: «Si tratta di un traguardo percorribile, cui noi aspiriamo. – ha confermato il delegato Nunziata – Sarebbe un altro tassello importante dopo i traguardi precedentemente raggiunti, ossia l’ingresso nella Rete dei Carnevali Storici d’Italia e nel registro del Patrimonio Immateriale della Campania.