PIZZA VILLAGE: PIZZAIUOLI E INFLUENCER A SCUOLA DI OLIO EVO CON UNAPROL, COLDIRETTI E APROL CAMPANIA

adsense – Responsive Pre Articolo

È il più utilizzato, ma anche il meno conosciuto degli alimenti della dieta mediterranea. È l’olio extra vergine di oliva. Alla grande kermesse del Pizza Village di Napoli, su lungomare Caracciolo, quattro eventi per misurare il grado di conoscenza di un prodotto che fa bene alla salute, a cura di Unaprol, Coldiretti Campania e Aprol Campania. Le date sono lunedì 20, mercoledì 22, giovedì 23 e venerdì 24 giugno alla rotonda Diaz, nell’area eventi.

Si parte oggi con “La Fatina dell’Olio” in area Kids, dalle 18:30 alle 20:30, un laboratorio didattico dedicato ai più piccoli. Esperti educatori accompagneranno i bambini in un sensoriale ludico didattico grazie al quale, con semplicità riusciranno a comprendere le magiche virtù dell’olio extra vergine di oliva.

Mercoledì 22 giugno, dalle ore 18:30 alle 20:30 in area stadio della Pizza, rotonda Diaz, “Duello dell’Olio”. Un maxi test sensoriale, gratuito, coinvolgerà fino a 100 consumatori in una sfida tra un olio di bassa qualità e un olio di alta qualità, mettendo alla prova la conoscenza dell’extra vergine d’oliva. I partecipanti degusteranno la stessa pizza condita con oli diversi e dovranno compilare una scheda digitale in cui dovranno esprimere il loro giudizio e decretare il vincitore. A conclusione del test saranno diffusi i dati su quanti hanno effettivamente individuato l’olio extra verdine di qualità, con il commento di Maria Luisa Ambrosino, capo panel della Camera di Commercio di Napoli.

Giovedì 23 giugno, dalle 18:00 alle 19:00 alla terrazza Pizza Tales, ci sarà la “Disfida della pizza contadina”. Cinque agrichef, cuochi contadini degli agriturismi della rete Campagna Amica, si sfideranno nella realizzazione della pizza contadina che, a differenza della pizza napoletana, è infornata con una teglia. Ad ognuno sarà assegnato un olio di eccellenza di ognuna delle province campane e dovrà realizzare una pizza che ne esalti le caratteristiche con prodotti di stagione e a km zero. Una giuria di giornalisti e food blogger, decreterà il vincitore.

Venerdì 24 giugno, dalle 18:00 alle 19:30, in area Ospitalità, Rotonda Diaz, “Corso di degustazione di Olio Evo dedicato ai pizzaiuoli napoletani”. Sotto la guida di Nicola Di Noia, direttore di Unaprol e della Fondazione Evoo School, i maestri della pizza potranno scoprire i segreti dell’olio extra vergine, a partire dai processi produttivi per arrivare ai metodi efficaci per la conservazione. Per capire se un olio sia o meno buono è necessario, prima di tutto, imparare a riconoscere difetti e pregi. Un olio scadente o mal conservato non apporterà alcun beneficio alla nostra salute, a causa della perdita significativa di polifenoli, ovvero sostanze antiossidanti. L’obiettivo del corso è lanciare una grande sfida culturale, coinvolgendo le migliori pizzerie napoletane, che potranno inserire nei loro menu la “Carta dell’Olio”, grazie a cui i clienti potranno scegliere degli abbinamenti con gli extra vergine di eccellenza della Campania in grado di esaltare gli ingredienti di ogni pizza.

adsense – Responsive – Post Articolo