BAIANO. Adescamento online, rischi del web ed uso consapevole della rete. Gli  alunni dell’ IC Giovanni XXIII incontrano Giuseppe Giorgio,

Sabato 19 novembre alle ore 17,00 i genitori e gli  alunni dell’ IC Giovanni XXIII  hanno incontrato Giuseppe Giorgio, autore del libro “Il profilo criminologico del pedofilo”. “Continuano gli incontri culturali per avvicinare i giovani al libro che apre la mente a nuove orizzonti e come ci insegna Recalcati, accende il desiderio di conoscenza” con queste parole, alla presenza di un numeroso pubblico,  dà inizio al convegno il Dirigente Scolastico, Prof. Pasquale Napolitano che apre alla sinergia tra scuola e famiglia per  sensibilizzare queste ultime a tematiche importanti come quella dei pericoli della rete, del bullismo e del cyberbullismo.

L’autore sottolinea come con l’ avvento di internet e delle nuove tecnologie l’ approccio  del pedofilo nei confronti del minore segue delle dinamiche di adescamento che sono prive di ogni forma di violenza perché alimentate dal bisogno del soggetto/abusante di entrare in empatia con il minore/vittima. I social diventano il luogo in cui attingere materiale, rubare foto per immetterle in un circuito formato da tanti altri individui. Negli ultimi anni l’ adescamento on line è aumentato notevolmente, la fascia di età dei ragazzi coinvolti, con la pandemia, si è abbassata dai 13  fino ai 10 anni favorita dall’uso della DAD e dalla maggiore dimestichezza da parte di questi nell’uso di  internet.

Tante le insidie in rete, tra cui il child grooming ( adescamento dei minori) e le patologie psicologiche  legate all’uso della rete come la ludopatia, l’autolesionismo, l’emulazione. Dunque, sicuramente i social hanno rappresentato una grande rivoluzione ma vanno utilizzati con cautela. Tra tutti sicuramente TiK Tok è quello più pericoloso, da bandire perché contiene meno filtri protettivi con diffusione di video non controllati  e attaccabile facilmente da hackers in grado di rubare i profili da usare per la pedopornografia o per il  ricatto. Le applicazioni più sicure, sempre secondo il relatore, risultano invece essere Facebook, whatsapp e telegram. L’ adescamento avviene con l’ individuazione del profilo del minore, del quale si conquista la fiducia attraverso step graduali fino ad arrivare a  richieste particolari che poi portano spesso anche all’ incontro. Per questo è importante che i genitori stiano attenti nel seguire i propri figli e magari utilizzare delle funzioni in grado di prevenire ogni tipo di rischio.

BAIANO. Adescamento online, rischi del web ed uso consapevole della rete. Gli  alunni dell’ IC Giovanni XXIII incontrano Giuseppe Giorgio, BAIANO. Adescamento online, rischi del web ed uso consapevole della rete. Gli  alunni dell’ IC Giovanni XXIII incontrano Giuseppe Giorgio, BAIANO. Adescamento online, rischi del web ed uso consapevole della rete. Gli  alunni dell’ IC Giovanni XXIII incontrano Giuseppe Giorgio, BAIANO. Adescamento online, rischi del web ed uso consapevole della rete. Gli  alunni dell’ IC Giovanni XXIII incontrano Giuseppe Giorgio,