Sottomarino Titan, trovati detriti e rottami vicino al Titanic. Speranze finite per i 5 occupanti

La Guardia costiera degli Stati Uniti ha  riferito agli organi della stampa che, durante le ricerche del sommergibile disperso nell’Oceano Atlantico Titan con 5 persone a bordo, è stato trovato un campo di detriti. “Un campo di detriti è stato scoperto nell’area di ricerca da un ROV vicino al Titanic. Gli esperti del comando unificato stanno valutando le informazioni”, si legge in un tweet della Guardia costiera Usa. Il Titan aveva una scorta di ossigeno di 96 ore, cioè quattro giorni, quando si è immerso intorno alle 6 locali di domenica mattina per la discesa verso il relitto del Titanic, le 14 ora italiana.

La OceanGate Expeditions ha dichiarato che tutte e cinque le persone a bordo, compreso l’amministratore delegato della società Stockton Rush, sono considerate morte. Rush, Shahzada Dawood e suo figlio Suleman Dawood, Hamish Harding e Paul-Henri Nargeolet “hanno purtroppo perso la vita”, ha dichiarato OceanGate.

La società non ha fornito dettagli quando ha annunciato la “perdita di vite umane” attraverso un comunicato. Il rifornimento di ossigeno del Titan, della durata di 96 ore, è probabilmente terminato nelle prime ore di giovedì.

I detriti sono stati trovati a circa 500 metri dalla prua del Titanic, sottolinea la CNN. È probabile che il sottomarino Titan sia imploso poco dopo la perdita dei contatti con la nave che l’aveva accompagnato nell’area di discesa verso il Titanic, ha spiegato un esperto alla CNN, sulla base delle informazioni a disposizione.