MUGNANO DEL CARDINALE. Terremoto 1980, il ricordo del sindaco Alessandro Napolitano

“Il 23 novembre 1980 un terremoto distrusse la mia Irpinia colpendo un’area di oltre 17.000 chilometri quadrati. Furono 90 secondi di terrore che rasero al suolo interi centri abitati. Veloce e massiccia fu la risposta del Corpo Nazionale

che mobilitò 4.259 vigili del fuoco, 1.101 automezzi e 4 elicotteri. Ancora oggi la ferita è profonda, e ogni 23 novembre, da 42 anni la mia mente torna a quella domenica, alle notti passate in macchina, alla tragica contabilità dei morti, alla difficoltà di tornare ad una vita normale. La vera tragedia sarebbe dimenticare, e noi non dimentichiamo quelle 2.735 vittime della tragedia. La memoria è un valore fondamentale.
Lo rimarco oggi ricordando anche il grande senso di comunità di quei giorni: un sentimento forte.
Con l’auspicio che il progresso tecnologico garantisca sempre maggiormente la sicurezza delle nostre case”.