Mugnano del Cardinale. Questione campo sportivo. L’Amministrazione informa i tifosi del Carotenuto e li invita a un confronto costruttivo.

L’amministrazione comunale, consapevole delle finalità sociali ed educative dello Sport e della grande passione dei tifosi mugnanesi per le loro squadre, che anch’essa condivide, vuole sgombrare il campo da alcuni equivoci che si sono accumulati attorno alle condizioni di disponibilità del campo sportivo.

Chiariamo perciò che, ad oggi, abbiamo ancora l’agibilità e l’omologazione del campo e che, quindi, è possibile disputare tranquillamente le partite, come stanno già facendo alcune squadre del paese e come può fare, senza problemi, anche la squadra del Carotenuto.
A questo proposito, invitiamo i tifosi della storica e prestigiosa squadra del Carotenuto a chiedere alla Dirigenza se è vero e per quale motivo i giocatori non vorrebbero giocare nel nostro campo sportivo, augurandoci che i motivi non siano strumentali o che perseguano altri fini che nulla hanno a che vedere con lo Sport.
Per quanto concerne l’accesso della tifoseria, confermiamo che la struttura sportiva può contenere fino a 200 spettatori e, perciò, risulta sufficiente a contenere tutta la tifoseria locale.
Con riferimento al manto erboso, poi, rendiamo noto che l’Amministrazione si sta impegnando, e non da ora, per realizzare al più presto il suo rifacimento facendo ricorso al credito sportivo, e che la pratica è attualmente in corso e in attesa del parere positivo del Coni.
Infine, ribadiamo che l’Amministrazione in generale e l’Assessorato allo Sport in particolare, si confermano aperti e disponibili a un confronto schietto e costruttivo sia con i tifosi che con la dirigenza del Carotenuto nonché pronte a valutare eventuali proposte operative e concrete. L’Amministrazione, che si conferma particolarmente sensibile alle esigenze delle squadre e della tifoseria, assicura di stare facendo tutto il possibile consentito dalla situazione attuale. Purtroppo, non sempre le cose si possono realizzare con un tocco di bacchetta magica e occorre tener conto anche dei tempi tecnici e della congiuntura generale.
Chiaramente, l’Amministrazione deve anche tener conto degli interessi di tutta la comunità mugnanese e ha il dovere di rendere noto a tutti i cittadini che il mutuo ammonta a circa 800.000 euro (e, quindi, va preso con le pinze) e che il campo costa circa 50.000 euro all’anno, non facili da sostenere se non controbilanciati da introiti provenienti dalle attività sportive.

L’Assessore allo Sport.
Prof.ssa Grazia De Stefano