La Scandone batte Mola di Bari, termina 97-69. Gli irpini chiudono il girone d’andata a quota 14 punti.

La Scandone sale a quota 14 punti in classifica con sette vittorie e quattro sconfitte. La squadra di coach Nino Sanfilippo batte Mola di Bari all’ultima gara del girone d’andata di Serie B Interregionale. Risultato di  97-69.  Starting five per la squadra di coach Nino Sanfilippo con Mazzagatti, Pichi, Soliani, Trapani e Sanchez; Mola risponde con Birra, Laquintana, Catani, Guido, Barnabà. I primi tre punti della gara sono firmati da Sanchez con una tripla che da il via al Teddy Bear Toss, i pupazzi lanciati dalla Tribuna del Del Mauro saranno donati dalla società di Marco Trasente.

 

Il 5-0 porta la firma di Mazzagatti, Mola risponde con la tripla di Catani. Alla festa delle triple si unisce anche capitan Trapani, Mazzagatti conquista l’And1. Barnaba prova a caricarsi sulle spalle Mola conquistando il gioco da tre punti liberi dopo il fallo di Cianci, Sanchez risponde portando il punteggio sull’13-10. Trapani si mette in proprio con una bomba da tre, Mazzagatti scarta il cioccolatino sottocanestro servito da Sanchez per il 20-13 Avellino. Soliani, Pichi e Bianco regalano il +11 per la Scandone. Il primo quarto si chiude con i due punti di Guido (29-20). D’Offizi apre, Barnaba e Guido rispondono (31-26), time out Avellino. Arresto e tiro di Trapani per i tre punti, Vidakovic si prende il duello con Cianci (34-28). Il capitano ci riprova, il ferro sputa fuori la bomba ma si fa trovare pronto Sanchez per il tap-in. Il massimo vantaggio di Avellino arriva con la bomba di Trapani e i due punti di Sanchez. Barnaba fa 1/2 dai liberi, Avellino risponde con le bombe di Trapani, Sanchez a 4’50’’ sul cronometro dal termine del primo tempo (52-33). Avellino bombarda Mola con la tripla di Bianco. Si chiude con il punteggio di 61-39 il primo tempo con D’Offizi dalla lunetta.

Nell’intervallo scambio di casacche tra la Scandone Avellino di patron Marco Trasente e la Sandro Abate, quest’ultima presenta con una folta delegazione guidata dal presidente Jean Philippe Melillo.

Il terzo periodo si apre con i due liberi segnati da Barbana, 2/2. Soliani prima, bomba di Trapani poi è 68-43 a 7’07’’. Il capitano si ripete ancora con la tripla che va il 71-45. Cianci si si prende i due punti, risponde Mola con la tripla di Laquintana. Mola risponde con i due punti di Catani. Il terzo periodo si chiude con Avellino sul 77-56. Il quarto periodo si apre con un Bianco versione super star, cinque i punti realizzati in rapida successione. Dentro anche il giovane Scolpini, fiducia da parte di coach Sanfilippo per il giovanissimo atleta biancoverde. Doppia cifra per Mazzagatti che fissa il punteggio 88-62 quando mancano 4’36’’ alla conclusione della gara. Il numero otto della Scandone si ripete con una tripla che fa impazzire il Del Mauro. Quattro punti per Scolpini, risponde bene alla fiducia di Sanfilippo. Termina 97-69 per la Scandone Avellino, battuta in scioltezza Mola.

Così il tecnico Sanfilippo nel post gara: “Abbiamo giocato una gara buona contro una squadra che insomma, una mi ha sorpreso, nel senso che immaginavo fossero un po’ più dura in difesa e noi abbiamo trovato buone soluzioni. All’inizio abbiamo registrato un po’ la difesa, abbiamo creato il solco. È una partita che ci ha permesso di ruotare tanto. Soprattutto c’è la buona notizia del rientro graduale di Luigi Cianci, che ha fatto anche un po’ più di quello che avevamo previsto con lo staff medico. Il nostro obiettivo da qui in avanti è migliorare il roster, giocheremo le prossime tre partite con questi ragazzi poi valuteremo la possibilità di allargare le rotazioni”. 

ASD Scandone: Borea, D’Offizi 9, Sanchez 19, Scolpini 4, Bianco 10, Mazzagatti 18, Soliani 10,  Trapani 18, Cianci 2, Pichi 6, Bassilekin .