I Giganti di Litto e Campo di Spina: Tesori Naturali di Mugnano del Cardinale

Nel cuore di Mugnano del Cardinale (AV), tra le maestose colline di Litto e Campo di Spina, l’ambiente ha regalato alla comunità locale due preziosi custodi del tempo: i primi due alberi di faggio riconosciuti come monumentali, con oltre 100 anni di storia impressa nei loro tronchi. Con una circonferenza imponente di circa 400 cm e un’altezza che sfiora i 30 metri, questi giganti verdi si ergono come sentinelle silenziose, custodi di un patrimonio naturale inestimabile.

Le riserve montane di Mugnano del Cardinale conservano una ricchezza storico-ambientale che va ben oltre il valore estetico. Questi alberi monumentali non sono solo elementi paesaggistici, ma autentiche testimonianze di un passato che si intreccia con la vita della comunità e le sue radici più profonde.

L’importanza di proteggere e tutelare questi tesori naturali è stata sottolineata dal Dott. Agronomo Ferdinando Zaccaria e dai suoi collaboratori, che con passione e determinazione hanno condotto la ricerca e la catalogazione di questi alberi monumentali. In particolare, il Dott. Zaccaria ha precisato che si tratta di un gruppo di tre faggi ubicati nella località di Litto.

Le parole del Dott. Zaccaria riflettono la sua dedizione: “Sicuramente ci sono tanti alberi monumentali ancora da rilevare, ma più che un lavoro è un enorme piacere e passione fare queste scoperte. Ringrazio voi amanti dell’ambiente che riuscite a dare il giusto valore a questi aspetti ambientali.”

È ora cruciale alzare l’attenzione sulla necessità di preservare questi alberi monumentali. Il Dott. Zaccaria sottolinea che qualsiasi intervento su di essi deve essere autorizzato dalla Regione Campania e dal Ministero dell’Agricoltura, della Sovranità Alimentare e delle Foreste. La video sorveglianza e tutte le buone pratiche di tutela ambientale dovrebbero essere implementate per garantire la sicurezza e l’integrità di questi giganti verdi.

Il Presidente del Parco Regionale del Partenio, Francesco Iovino, esprime entusiasmo per l’esito di questa importante iniziativa: “Sono estremamente soddisfatto dei risultati ottenuti attraverso la collaborazione instaurata con i comuni del nostro ambito. La ricerca e catalogazione degli alberi monumentali, culminata con il riconoscimento ufficiale mediante decreto, è un passo significativo verso la conservazione e la valorizzazione del nostro patrimonio naturale. La diversità e la bellezza di questi alberi rappresentano una testimonianza preziosa della nostra storia e identità locale.”

Con gratitudine per il lavoro e la passione del Dott. Agronomo Zaccaria e con la speranza di certificare altri alberi monumentali in futuro, Mugnano del Cardinale si afferma come custode attento della sua eredità naturale, un esempio di impegno per le generazioni a venire.

I Giganti di Litto e Campo di Spina: Tesori Naturali di Mugnano del Cardinale I Giganti di Litto e Campo di Spina: Tesori Naturali di Mugnano del Cardinale