I Carabinieri di Baiano danno esecuzione a un’ordinanza di misura cautelare nei confronti di due persone indiziate di rapina a danni di 6 studenti.

I Carabinieri della Stazione di Baiano hanno dato esecuzione a un’ordinanza di misura cautelare personale emessa nei confronti di un 40enne e un 45enne di Afragola (NA),  ritenuti gravemente indiziati -allo stato delle indagini-, di “rapina in concorso”. Il provvedimento restrittivo è stato disposto dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Nola, su richiesta della locale Procura della Repubblica che ha coordinato le attività condotte dai Carabinieri.
L’indagine trae origine da una rapina commessa lo scorso mese di luglio in danno di sei studenti, di età compresa tra i 16 e i 21 anni, in viaggio sul treno EAV, tratta Baiano-Napoli: gli stessi, alla fermata di Volla (NA), erano stati avvicinati da due uomini che, armati di forbici, gli avevano intimato di consegnare i loro telefoni cellulari e i portafogli; quindi, dopo aver strappato la collanina d’oro dal collo di uno dei malcapitati, erano scesi alla fermata successiva, dileguandosi.
L’attività investigativa condotta dai Carabinieri ha permesso l’identificazione dei due presunti autori del reato e di delineare un quadro probatorio che ha portato all’emissione del provvedimento.
Il G.I.P., ritenuti sussistenti i gravi indizi di colpevolezza, ha accolto la richiesta della Procura, disponendo la misura cautelare della custodia in carcere nei confronti del 40enne e quella degli arresti domiciliari a carico del 45enne. Il provvedimento oggi eseguito è una misura cautelare disposta in sede di indagini preliminari, avverso cui sono ammessi mezzi di impugnazione, e i destinatari della stessa sono persone sottoposte alle indagini e quindi presunte innocenti fino a sentenza definitiva.