Forino (Av): Don Matteo Jacuzio Abate Generale di Montevergine , un altro forinese che ha impreziosito la storia della cittadina irpina

La nobile e millenaria Storia di Forino racchiude momenti e personaggi che l’ hanno resa davvero grande .Tra questi personaggi spicca sicuramente S. E. Don Matteo Jacuzio (o Iacuzio) nato a Forino il 16 febbraio 1716 e morto ad Aversa il 7 maggio 1780. Don Matteo Jacuzio è stato un conosciuto scrittore italiano , ma soprattutto fu monaco benedettino, Prelato Domestico del Papa e soprattutto due volte Abate Generale di Montevergine, dal 24 aprile 1763 al 1766 e dal 6 agosto 1775 al 1778.
Discendeva da antica e nobile famiglia di origine partenopea stabilitasi in Forino intorno al XVI secolo.
Pubblicò numerose opere di contenuto storico e religioso tra le quali ebbe particolare importanza il Brevilogio della Cronica ed Istoria dell’Insigne Santuario Reale di Montevergine. A lui si deve anche l’ avviamento del Museo dell’ Abbazia di Montevergine , infatti già nel 1764 il colto abate , raccoglieva e disponeva, in un corridoio sito presso la portineria e il cosiddetto «Chiostro dei Corvi», un certo numero di marmi, in prevalenza di età classica o medioevale, corredandone la sistemazione con un’epigrafe che ne celebrava il recupero. Il compito di Jacuzio, dunque, fu quello di trasformare depositi già seicenteschi delle antiche ‘memorie’ dell’ abbazia e delle sue preesistenze classiche rinvenute sul Monte e nel territorio circostante in un vero e proprio museo lapidario. Cosa dire, una fulgida gemma di cui Forino ne va e andrà sicuramente per sempre fiera. Daniele Biondi