Calcio Serie C, 24a giornata. Sofferenza a Monopoli, l’Avellino vince con un rigore di Patierno

di Redazione sportiva

L’Avellino vince a Monopoli di misura riscattando la mazzata interna con il Sorrento e lasciando invariato il divario in classifica con la capolista Juve Stabia, sette i punti di differenza. Intera posta in palio ma tanta sofferenza al “Veneziani”, il rigore di Patierno decide il match.

Pazienza butta nella mischia il neo biancoverde Frascatore, in difesa con Cionek e Rigione. Cancelletti rimpiazza l’infortunato Ricciardi sulla fascia destra, Patierno e Sgarbi in attacco. Partono bene i pugliesi, la conclusione di Viteritti si perde sopra la traversa. L’Avellino però replica facendo tremare i locali, il tiro di Tito trova la parata di Gelmi e la sfera va a incocciare il palo. Passano pochi minuti e Angileri colpisce di mano nella sua area. È rigore per i lupi, Patierno va sul dischetto e firma lo 0-1 spiazzando Gelmi. Il vantaggio irpino è una molla per il Monopoli che attacca con veemenza. A fine primo tempo si accende Sgarbi, assiste Patierno ma sul suo tentativo fa da scudo Fazio, riprende De Cristofaro e Gelmi risponde presente.

Nella ripresa triplo cambio per il Monopoli: Iaccarino, Borello e De Paoli per Sosa, Bulevardi e Vitale. Proprio Borello impegna severamente Ghidotti. L’Avellino soffre e non ribatte. Pazienza cambia Varela con Palmiero. Al 63′ ancora Ghidotti salva capre e cavoli respingendo di piede un colpo di testa di De Paoli. Il baricentro dei biancoverdi è basso, da un errore di Rigione ne può approfittare Tommasini che spedisce incredibilmente a lato. Rigione è in bambola, sbaglia di nuovo e dà la possibilità a Tommasini di scappare, davanti a Ghidotti è ipnotizzato dall’estremo difensore irpino. È il tempo di Gori e Dall’Oglio, escono Patierno e De Cristofaro. È Gori a interrompere l’assedio pugliese, colpo di testa neutralizzato da Gelmi. All’81’ Ghidotti si deve ancora superare su una girata di Borello deviando in corner. Liotti e D’Ausilio sostituiscono Tito e Sgarbi. All’89’ è Dall’Oglio ad avere la palla buona ma spara alto. L’Avellino regge, gran contributo da parte di Frascatore, ottimo esordio. Nona vittoria consecutiva in trasferta per i lupi che puntellano la seconda piazza.