SCANDONE AVELLINO, SCOLPINI SULLA SIRENA REGALA LA VITTORIA AI LUPI

Il cuore oltre l’ostacolo. La Scandone nella gara più importante della stagione riesce a sfoderare una prestazione tutta cuore e grinta sbancando il Pala Galvani di Angri, è la prima volta che accade in questa stagione, con il punteggio di 71-72 nella settima giornata del girone di ritorno del campionato di serie B Interregionale. Una partita maschia e nervosa segnata da molti falli che hanno decimato principalmente il roster del patron Trasente che non poteva già contare su Sanchez. D’Offizi e Bianco hanno giocato pochissimi minuti dell’ultimo quarto ed è stato proprio il neoentrato Scolpini, sulla sirena, a regalare la vittoria ai lupi in un match molto equilibrato. Avellino sale a 22 punti in classifica rinnovando le sue ambizioni di arrivare tra le prime quattro della classe; Angri resta vicecapolista con 26. In un Pala Galvani infuocato Avellino parte forte con super Soliani (12 punti nei primi dieci minuti): due triple consecutive e altrettante ottime giocate riescono a scardinare sin da subito la difesa avversaria. Jelic e Taddeo provano a rispondere colpo su colpo alle incursioni biancoverdi. Qualche fallo di troppo in casa Angri che raggiunge subito il bonus. Una giocata da 4 punti di Izzo riporta la compagine di casa a guidare la gara, ingenuo Mazzagatti, entrato in campo non nel migliore dei modi. Il match è comunque in equilibrio e il primo periodo si conclude 20-19 per i biancorossi. Nel secondo quarto è della Scandone il primo importante parziale che rompe gli equilibri ( 8-0) firmato dal solito Soliani e da un ottimo Cianci, autore di 8 punti consecutivi: + 7 a 3 minuti dalla fine e massimo vantaggio per i biancoverdi. Coach Chiavazzo è chiamato ad un obbligato time out per fermare l’emorragia. Angri trova linfa vitale da Taddeo che, con 9 punti di fila, firma il controparziale del team salernitano e riacciuffa subito la Scandone. La guardia salernitana da una parte e Soliani dall’altra , fino ad ora hanno realizzato la metà dei punti delle rispettive squadre. Al suono della sirena è solo un possesso a dividere le due squadre: 39-41 per la Scandone Avellino.

Al ritorno in campo dopo l’intervallo, coach Sanfilippo è chiamato a gestire subito la grana D’Offizi, a cui viene segnalato il 4°fallo quando manca ancora una vita da giocare. Taddeo è inarrestabile, la difesa avellinese ha difficoltà ad arginare le sue scorribande, dalle sue mani partono tutte le trame offensive e i punti del team angrese. Piove sul bagnato in casa Avellino; Bianco esce anzitempo dalla partita: 4°fallo e successivo fallo tecnico per un’ ingenuità colossale. La guardia biancoverde lascia i suoi in grosse difficoltà date le già ridotte rotazioni. E’ il momento più difficile per i lupi e fioccano tecnici su entrambi i lati del campo. Anche questa sera, i biancoverdi sono imprecisi dalla lunetta ma restano, nonostante le oggettive difficoltà, attaccati alla gara: 59-59 alla fine del terzo periodo. L’ultimo quarto inizia con la doppia penalità fischiata a Trapani, che si innervosisce perdendo anche un po’ di lucidità nei minuti decisivi del match. Due ottime giocate di Mazzagatti sono preziosissime per la squadra avellinese. Angri ha difficoltà a trovare la via del canestro. Trapani da 3 mette a segno la bomba del +5 a 5 minuti dalla fine.

Nuovo time out per coach Chiavazzo. 5°fallo di D’Offizi che è sostituito da Scolpini. Il solito Taddeo con un parziale di 6-0 riporta i suoi a condurre la gara. Inizia una guerra di nervi con la Scandone che è decimata dai falli. Alla tripla di Taddeo risponde quella di Pichi. Angri è avanti +1 a 11 secondi dalla fine e la Scandone ha in mano la palla del sorpasso e sulla sirena c’è il tap in proprio del neo entrato Scolpini che regala la vittoria ai lupi 71- 72. Al settimo cielo l’assistent coach della Scandone Luca Festa: “ E’ stata una partita combattuta fino all’ultimo. Siamo felicissimi anche perché Angri non aveva ancora perso in casa quest’anno e a loro vanno anche i complimenti per la stagione che stanno disputando. Nei primi due quarti abbiamo giocato un’ottima pallacanestro, negli ultimi due sono venute a mancare energie fisiche e mentali ma siamo stati a non disunirci nei momenti di difficoltà. Tutti hanno dato il loro apporto e questo è frutto del lavoro settimanale” Prossimo impegno dei lupi sabato 27 Gennaio alle ore 20 quando al Del Mauro arriverà la capolista Molfetta.

SCANDONE AVELLINO, SCOLPINI SULLA SIRENA REGALA LA VITTORIA AI LUPI SCANDONE AVELLINO, SCOLPINI SULLA SIRENA REGALA LA VITTORIA AI LUPI