Basket Serie B, 8a giornata. La Del Fes perde in casa di Sant’Antimo 79-68, coach Benedetto: “In debito d’ossigeno al quarto quarto”.

adsense – Responsive Pre Articolo

di Redazione sportiva

Ancora una sconfitta per la Del Fes, è la settima in otto partite. Nel derby prevale Sant’Antimo per 79-68. Partenza ad handicap, 25-15 dopo 10′ e crollo nell’ultimo quarto. Bene nel secondo (chiuso sul 41-39) e nel terzo (55-53). Avellinesi penultimi, solo Formia è dietro con 0 punti.

Partenope Sant’ Antimo PSA 79
Del Fes Avellino 68

PSA SANT’ANTIMO
Ochoa (16), Coviello (5), Maggio (14), Battaglia (14), Cena (15), Hajrovic, Cantone (15), Ratkovic, Puca, Sabatino
Coach Agostino Origlio.

DEL FES AVELLINO
Giuseppe Nicolò Basile (6), Marco Venga, Allen Agbogan (4), Stefano Spizzichini (15), Emin Mavric (4), Alessandro Marra (15), Luka Cepic, Daniele D’Andrea (11), Tommaso Ense, Norman Hassan (13) . Coach Giovanni Benedetto.

Coach Benedetto analizza il match: “Dobbiamo recriminare su due quarti, dopo il primo ci siamo messi in carreggiata con un ottimo secondo quarto e un buon terzo quarto. Nell’ultimo abbiamo ripetuto gli errori dell’approccio al match. Inoltre la stanchezza, il problema fisico a Basile ci ha creato problemi nelle rotazioni e sul come siamo arrivati al quarto quarto. I miglioramenti ci sono stati, dobbiamo fare meglio. Troppe partite perse, nelle tre in cui ci sono stato io abbiamo avuto delle defezioni e abbiamo giocato anche contro squadre come Salerno e Agrigento. Non ci siamo mai potuti allenare al completo, oggi in debito d’ossigeno al quarto quarto. Hassan era al rientro, ci sta caratterizzando il nervosismo e questo non ci aiuta. Anche le decisioni arbitrali ci hanno penalizzato un po’ troppo. Ora avremo due gare in casa, dovranno essere nostre per risalire in classifica”.

adsense – Responsive – Post Articolo



Donazione

Abbiamo bisogno di un piccolo favore


Nel 2020, 5.218.655 persone hanno letto gli articoli di Bassairpinia.it, oggi Binews.it. eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv. Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà al Binews di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.