BAIANO. Settimana corta a Scuola. Ecco i vantaggi e gli svantaggi

Dal 14 Novembre gli istituti scolastici del Mandamento hanno proposto ai genitori un sondaggio come strumento importante di democrazia partecipativa, conoscitivo e non vincolante, relativo all’adozione della settimana corta. In sintesi, con tale orario, le scuole restano chiuse il sabato e lo svolgimento delle lezioni viene concentrato dal lunedì al venerdì.

Ci siamo chiesti quali possono essere però i vantaggi e gli svantaggi di andare a scuola 5 giorni su 7.

Cerchiamo di elencarli in due liste distinte, anche se l’elenco di certo non ha la presunzione di essere esaustivo.

VANTAGGI

La settimana corta nasce da motivazioni prettamente pedagogiche e didattiche. Il passaggio dai sei ai cinque giorni della settimana scolastica consente infatti, nella valutazione del Collegio dei Docenti, di migliorare la distribuzione dell’impegno e del recupero psicofisico degli Studenti, di articolare in modo più funzionale la didattica, di ottimizzare la presenza dei Docenti e del Personale amministrativo concentrandoli in un numero inferiore di giornate.
La settimana corta permette una serena partecipazione alla vita familiare e sociale visto che gli alunni avrebbero due giorni consecutivi per gestire tranquillamente i propri rapporti familiari e sociali, lo studio, lo sport e le attività extrascolastiche.
La settimana corta consente un notevole miglioramento delle condizioni di studio e di frequenza anche per gli studenti con disturbi specifici dell’apprendimento, DSA, o con altre difficoltà nei confronti dello studio e della concentrazione, visto che la possibilità di una pausa settimanale di due giorni dalla frequenza scolastica può rappresentare una corretta risposta al loro bisogno di tempi maggiori di recupero. 
Per quanto concerne le Amministrazioni comunali (proprietari delle strutture edilizie) potremo dire che tenere chiusi un giorno la settimana i locali scolastici permetterebbe un risparmio di centinaia di migliaia di euro l’anno relativamente alle spese di gestione, ovvero spese per il riscaldamento, l’energia elettrica, il servizio di trasporto pubblico (scuolabus) e così via.

SVANTAGGI

Al primo posto tra le maggiori criticità riscontrate nello svolgimento della settimana corta troviamo certamente la sesta ora, che potrebbe apportare un calo di concentrazione negli alunni.
L’adozione della settimana corta potrebbe rappresentare serie difficoltà nella gestione dei figli per i genitori che lavorano il sabato
La scuola è un’esperienza importante proprio perché quasi quotidiana. Dunque ridurre i giorni di permanenza tra i banchi può limitare l’affezione all’istituzione scolastica, e dunque anche la fiducia, che si nutre anche di continuità
I docenti, anche se è noto che in moltissimi desiderano il sabato libero, preferiscono più giorni con mattinate brevi per svolere l’attività didattica nelle ore in cui l’attenzione degli alunni è maggiore.

Il dibattito è aperto. I pedagogisti, ad oggi, non sono mai riusciti a dimostrare il reale vantaggio né dell’una né dell’altra tesi.

Tuttavia l’esperienza ci dice che chi ha sperimentato la settimana corta difficilmente torna indietro ma è anche vero l’adozione della settimana corta pone alcune criticità per l’organizzazione scolastica e familiare che non possono essere trascurate.