Oggi si chiude ad Avellino la giornata del “No tax day”

Ultima giornata in piazza per il coordinamento di Forza Italia ad Avellino in occasione del No tax day per dire basta all’accanimento del Governo sul ceto medio e sul sistema produttivo e mandare un chiaro segnale di opposizione a politiche economiche e fiscali che stanno riducendo sul lastrico famiglie e imprese italiane. Accanto al coordinatore provinciale senatore Cosimo Sibilia sono stati per due giorni impegnati militanti, simpatizzanti e il gruppo giovani del partito.
“Il dire basta ad una politica fiscale che ha portato, prima con Monti e poi con Letta e Renzi, le imposte sulla casa a 30 miliardi di euro come gettito per lo Stato rispetto agli 11 miliardi del Governo Berlusconi è un nostro dovere. – si legge nel comunicato –  La straordinaria partecipazione registrata, con migliaia di volantini illustrativi della proposta di Forza Italia distribuiti confermano non solo quanto sia ancora forte la proposta politica di Forza Italia e del presidente Berlusconi ma come sia sentito da parte dei cittadini il tema. Al gazebo in tanti si sono soffermati per chiedere informazioni e dare suggerimenti. La fase di ascolto del nostro partito è solo all’inizio: c’è l’esigenza di presidiare il territorio con azioni incisive.
Avellino ha voglia di riscatto, gli irpini che abbiamo incontrato oggi sulla strada ci hanno esposto la loro paura per il futuro, la loro contrarietà alle scelte del governo parolaio del premier. Forza Italia non rinuncia a promuovere gli ideali di libertà propri del DNA azzurro. Quello odierno è solo il primo tassello di una battaglia che condurremo fino alla vittoria. Giù le tasse, avanti in direzione crescita”.