Italia-Ucraina: Pareggio 0-0 e la strada verso la difesa del titolo

L’Italia si è qualificata direttamente per la fase finale degli Europei 2024, in programma la prossima estate in Germania, dopo il pareggio 0-0 con l’Ucraina alla BayArena di Leverkusen. La squadra di Luciano Spalletti ha disputato una prova generosa, ma è stata graziata nel recupero da un possibile rigore per un fallo in area di Cristante.

La partita, che ha visto la presenza massiccia di tifosi ucraini e italiani residenti in Germania, è stata cruciale per la Nazionale italiana che, con questo risultato, potrà difendere il titolo conquistato nel 2021 a Wembley. L’Ucraina, invece, dovrà affrontare gli spareggi e mantiene viva la speranza di qualificarsi.

Luciano Spalletti ha schierato un tridente offensivo con Raspadori tra Chiesa e Zaniolo, mentre a centrocampo Frattesi ha preso il posto di Bonaventura. In difesa, Bongiorno è stato affiancato da Acerbi, con Di Lorenzo e Dimarco ai lati. La partita è stata caratterizzata da diverse occasioni da entrambe le parti.

La squadra italiana ha mostrato una reazione intensa, con Trubin, il portiere ucraino, che ha parato un destro di Barella dal limite dell’area al 16º minuto. Intorno alla mezz’ora, gli azzurri hanno avuto una tripla occasione: al 28º, Di Lorenzo ha colpito di testa su un corner di Dimarco, mandando la palla di poco al lato; al 29º, Frattesi ha ricevuto una palla perfetta da Chiesa ma il suo tiro è stato respinto da Trubin in spaccata; al 32º, un’azione spettacolare con Dimarco che libera Chiesa, il quale mette in mezzo per Raspadori, ma quest’ultimo non riesce ad arrivare per un soffio.

Nel secondo tempo, Spalletti ha introdotto Scamacca per Raspadori, e la squadra italiana ha iniziato con determinazione. Tuttavia, nonostante diverse opportunità, il punteggio è rimasto invariato. Al 71º, Zaniolo si è infortunato all’inguine ed è stato sostituito da Politano, mentre Cristante è entrato al posto di Jorginho. Chiesa è stato sostituito da Kean all’81º minuto, mostrando segni di stanchezza.

Nel recupero, un episodio controverso ha animato la partita: un contatto di Cristante su Mudryk in area non è stato fischiato dall’arbitro, e il VAR non è intervenuto. Nonostante questo, l’Italia ha ottenuto la qualificazione diretta, consolidando la sua posizione come una delle favorite per la fase finale degli Europei 2024.

(Andrea Salvatore Guerriero)

Italia Ucraina: Pareggio 0 0 e la strada verso la difesa del titolo