Calcio Serie C, 14a giornata. L’Avellino si butta via nella ripresa, il Giugliano vince 1-3

Avellino-Giugliano 1-3

Avellino (3-5-2): Ghidotti; Cancellotti, Armellino, Mulé; Ricciardi, Varela (19′ st D’Angelo), Palmiero (19′ st Dall’Oglio), Casarini (32′ st Sannipoli), Sgarbi; Marconi (32′ st Patierno), Gori. A disposizione: Pane, Pizzella, Nosegbe-Susko, Rigione, Pezzella, Maisto, Tozaj. All. Pazienza.

Giugliano (4-3-3): Russo; Oyewale, Berman, Caldore, Di Dio (1′ st Menna); De Rosa (33′ st Gladestony), Berardocco (17′ st Vogiatzis), Giorgione; Ciuferri (42′ st Nocciolini), Salvemini, De Sena (17′ st Oviszach). A disposizione: Baldi, Eyango, Scognamiglio, Zullo, Rondinella, Aruta, De Francesco, Stabile, Sorrentino, Bernardotto. All. Bertotto.

Arbitro: Turrini di Firenze.

Assistenti: Dell’Orco di Policoro e Fratello di Latina.

Quarto uomo: Sciolti di Lecce.

Note: ammoniti Di Dio, Varela, Russo, Menna, Armellino; recupero p.t. 2′; s.t. 4′;  prima del fischio d’inizio, è stato osservato un minuto di raccoglimento in memoria delle vittime della strada del 2023, come stabilito dalla Lega Pro.

Reti: 23′ pt Ciuferri (G), 47′ pt Sgarbi (A), 27′ st Oviszach (G), 31′ st Giorgione (G).

di Lucio Ianniciello

Stop per l’Avellino in casa contro il Giugliano che passa 1-3. Dopo un primo tempo acciuffato all’ultimo minuto di recupero con Sgarbi, il team di Pazienza cede di schianto nella ripresa sotto i colpi di Oviszach e Giorgione. Interrotta la serie positiva che durava da sette partite, ultima sconfitta l’1 Ottobre a Messina.

L’Avellino si schiera col 3-5-2, Sgarbi esterno, Marconi e Gori coppia d’attacco. Bertotto con il suo 4-3-3. Primo squillo dei tigrotti, deve distendersi Ghidotti su tocco di Salvemini. I lupi carburano, tiro alto di Sgarbi al 10′. Dopo 3 giri di lancette gol annullato a Marconi per fuorigioco di Ricciardi. Al 17′ risponde il Giugliano, stacca De Sena su calcio d’angolo di Berardocco, palla sopra la traversa. È un bel match, al 19′ clamorosa traversa di Gori con una zuccata. Al 23′ Giugliano in vantaggio: gran contropiede chiuso magistralmente da Ciuferri, tiro radente da fuori a battere Ghidotti. Avellino sorpreso, al 27′ spettacolare rovesciata di Marconi, di non molto fuori. Il Giugliano è pronto a ripartire, De Rosa con una conclusione non è preciso. Al 37′ irpini vicini al pari, Gori è altruista appoggiando per Marconi che di piatto spedisce oltre la trasversale. Gli uomini di Pazienza non ci stanno, Russo si oppone a Gori. Al 47′, ultima azione disponibile prima del duplice fischio, pareggia Sgarbi facendo esplodere il Partenio Lombardi, il suo tiro di controbalzo non lascia scampo a Russo. Si va negli spogliatoi.

Si riparte, Bertotto tira fuori l’ammonito Di Dio e inserisce Menna. I padroni di casa spingono, colpo di testa impreciso di Marconi. Poi è Ricciardi ad essere murato in area tigrotta. Pazienza risponde ad altri due cambi del Giugliano con Dall’Oglio per Palmiero e D’Angelo per Varela. Botta e risposta tra Gori e Ciuferri, rovesciata debole del primo e tiro a lato, dopo una bella sgroppata, del secondo. Passa un po’ e gli ospiti piazzano un uno-due da stendere un toro: al 72′ Ghidotti è bravo a respingere ma il subentrato Oviszach ribadisce in rete l’1-2, quattro minuti ed è tris con Giorgione che si infila in area avellinese, evita Mule’ e sferra una gran botta di destro sotto la traversa. Entrano D’Angelo e Dall’Oglio per i lupi. Non succede più niente, dopo 4′ di recupero si chiudono le danze. Prima sconfitta in casa per Pazienza.