Calcio, Avellino-Foggia. D’Agostino: “Giocatori sopravvalutati, si cambierà tutto”.

adsense – Responsive Pre Articolo

di Lucio Ianniciello

L’Avellino esce dai play off, addio ai sogni di gloria, sempre che ce ne siano stati. Stagione fallimentare, in sala stampa il presidente D’Agostino dice: “Giocatori sopravvalutati, si cambierà tutto. Nel mercato invernale abbiamo preso Murano, poi sbaglia i gol. Contro il Foggia uno a porta vuota. Questa è una squadra che va rivista”.

Su cosa si dovrà puntare nel prossimo anno: “Sul lato tecnico, nella scorsa stagione i giocatori guadagnavano di meno e hanno dato di più”.

La conferma a luglio di Braglia e Di Somma, liquidati entrambi e l’arrivo di Gautieri: “È stata una scelta tecnica sbagliata, non c’è stato il cambio di passo con Gautieri. La squadra è stata allestita in questo modo”.

Adeguamenti di contratti a stagione in corso, ora pesano: “Non è una situazione semplice ma certi contratti vanno eliminati. Quest’anno è da cancellare, non esiste più una cosa del genere. Certi giocatori non possono più stare ad Avellino. Gli stipendi di aprile che si pagano a giugno, li ho pagati 10 giorni fa”.

Il difetto macroscopico di questa stagione: “C’è stato un difetto di costruzione della squadra, le cose non sono andate. Tornando indietro farei meno errori”.

Oltre al lato tecnico, un altro fattore per la squadra futura: “È importante puntare su giocatori che hanno fame”.

Mercato invernale deludente: “Abbiamo fatto quello che ha detto mister Braglia. Sono andato di persona a Frosinone per Iemmello, poi ci è stato consigliato Murano che non conoscevo nemmeno. Lo abbiamo pagato un bel po’, un bagno di sangue per noi”.

Sui play off, apparizione fugace per i lupi: “Ci si è arrivati male, con risultati non buoni e non in ottima condizione”.

 

 

 

adsense – Responsive – Post Articolo



Donazione

Abbiamo bisogno di un piccolo favore


Nel 2020, 5.218.655 persone hanno letto gli articoli di Bassairpinia.it, oggi Binews.it. eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv. Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà al Binews di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.