SANT’ANASTASIA: Tenta di entrare in un appartamento ma viene sorpreso dai proprietari. Uno di questi viene accoltellato. Carabinieri arrestano 43enne

adsense – Responsive Pre Articolo

I carabinieri della stazione di Sant’Anastasia hanno arrestato per tentata rapina impropria aggravata, lesioni personali aggravate e porto abusivo di armi Felice Pignatiello, 43enne del posto già notn alle ffoo. I due proprietari di un’abitazione in Via Zazzera lo hanno sorpreso mentre tentava di forzare la loro porta di ingresso. Hanno provato a fermarlo ma Pignatiello ha estratto un pugnale e per guadagnarsi una fuga sicura ha colpito uno dei due con una coltellata. Fortuna ha voluto che il fendente non fosse mortale ma solo superficiale. L’inseguimento è, infatti, continuato nonostante la ferita. I due non hanno mai perso di vista il 43enne che ha visto la speranza di farla franca svanire quando una pattuglia dei Carabinieri li ha bloccato il passo. In manette è stato tradotto in carcere ed è ora in attesa di giudizio.
Il ferito è stato trasportato all’Ospedale del Mare dove si è sottoposto ad accertamenti.

adsense – Responsive – Post Articolo



Donazione

Abbiamo bisogno di un piccolo favore


Nel 2020, 5.218.655 persone hanno letto gli articoli di Bassairpinia.it, oggi Binews.it. eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv. Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà al Binews di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.