“Barbagianni” tratto in salvo dagli agenti di Polizia. Foto

adsense – Responsive Pre Articolo

Nel corso di servizi  predisposti dalla Polizia di Stato, alle ore 11.00  odierne, personale della Sottosezione Polizia Stradale di Napoli Nord, mentre forniva assistenza ad un’automobilista rimasto in panne con la propria auto al chilometro 738 sud dell’autostrada A1, nella cunetta di scolo delle acque piovane sul ciglio della strada,  hanno notato la presenza di un grosso uccello “Barbagianni” che si dimenava bloccato tra gli arbusti ed il fango presenti nella cunetta, oramai privo di forze.
Gli operatori  si sono calati  nella  cunetta e sono riusciti  a liberare il rapace che era ferito ad un’ala.
Dopo aver prestato le prime cure, ripulendo l’uccello  dagli arbusti e dal fango, lo hanno  portato presso la Sottosezione di Napoli nord  per contattare un’associazione  di recupero e custodia  della fauna selvatica alla quale è stato affidato il volatile.

Barbagianni tratto in salvo dagli agenti di Polizia. Foto Barbagianni tratto in salvo dagli agenti di Polizia. Foto Barbagianni tratto in salvo dagli agenti di Polizia. Foto

adsense – Responsive – Post Articolo



Donazione

Abbiamo bisogno di un piccolo favore


Nel 2020, 5.218.655 persone hanno letto gli articoli di Bassairpinia.it, oggi Binews.it. eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv. Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà al Binews di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.