Ecco le liste a sostegno di Carmine Pone: “Donne e uomini impegnati per il bene della città, che hanno deciso di mettere le loro competenze al servizio di Sant’Anastasia”

adsense – Responsive Pre Articolo

Sant’Anastasia. Tre liste sosteranno il candidato sindaco Carmine Pone:  Carmine Pone sindaco, Sant’Anastasia orgogliosa e forte e Popolari e riformisti.

“Come avevo annunciato, le mie liste sono composte da persone che hanno sposato la nostra proposta politica”, commenta Carmine Pone, Pone,  60 anni, avvocato, sposato con Lucia Spadaro, ha due figli Giuseppe e Arturo è stato già sindaco nel 2007. “Una proposta trasversale, popolare e riformista”, aggiunge il candidato. Nelle mie liste ci sono donne e uomini pronti ad impegnarsi per il bene della città, che hanno deciso di mettere le loro competenze al servizio di Sant’Anastasia.  Non cercano “potere”, ma credono che l’impegno, le idee e i progetti possono fornire la svolta di cui abbiamo bisogno. Sono orgoglioso che abbiano scelto me e sono orgoglioso di rappresentarli”. Dalla suaCarmine Pone può contare su un’esperienza politica e capacità nella gestione amministrativa comprovate, doti che oggi sono fondamentali per far ripartire Sant’Anastasia da quanto di buono è stato programmato negli ultimi anni, ma con una importante spinta innovativa.

A questo link i candidati al consiglio comunale che sostengono Pone https://www.carminepone.it/liste/

adsense – Responsive – Post Articolo



Donazione

Abbiamo bisogno di un piccolo favore


Nel 2020, 5.218.655 persone hanno letto gli articoli di Bassairpinia.it, oggi Binews.it. eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv. Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà al Binews di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.