Addio a Vincenzo Maria Siniscalchi: Avvocato, Politico, Critico e Produttore Cinematografico di Eccellenza

Napoli perde una delle sue figure più illustri, l’avvocato Vincenzo Maria Siniscalchi, un uomo poliedrico che ha lasciato un’impronta indelebile nella storia della città. A 92 anni, la sua vita straordinaria è stata interrotta da un malore fatale durante un evento pubblico.

Siniscalchi ha spaziato tra diverse sfere della società, dimostrando una versatilità eccezionale che lo ha reso una personalità di spicco. La sua carriera come avvocato è stata evidenziata dal ruolo di difensore di Diego Maradona, un incarico che ha contribuito a segnare un capitolo importante nella storia dello sport e della giustizia.

Ma Siniscalchi non si è limitato a questo. La sua amicizia con Gigi Proietti ha sottolineato la sua connessione con il mondo dello spettacolo, mentre la sua carriera politica, con ben tre legislature da deputato e il successivo impegno nel Consiglio Superiore della Magistratura, ne ha fatto una figura rispettata anche nell’ambito politico e giudiziario.

La sua passione per il cinema lo ha portato a collaborare con il leggendario regista Tinto Brass, aggiungendo al suo curriculum il ruolo di critico e produttore cinematografico. Siniscalchi ha contribuito significativamente alla settima arte, esprimendo il suo punto di vista onesto e critico su diverse opere cinematografiche.

Il tragico evento che ha portato alla sua scomparsa è avvenuto durante la partecipazione a un evento dell’ANPI, al quale prendeva parte insieme al vice presidente della Camera dei Deputati, Sergio Costa. Il suo decesso è avvenuto prima che potesse prendere la parola nel corso del convegno, lasciando un vuoto nella discussione che avrebbe sicuramente arricchito con la sua saggezza e la sua esperienza.

Figlio dell’avvocato Francesco Saverio Siniscalchi, anch’egli una figura di spicco come penalista, Vincenzo Maria Siniscalchi ha contribuito significativamente alla comunità come assistente di Diritto romano e di Diritto penale all’Università di Napoli e come Presidente del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Napoli.

Oggi, Napoli piange la perdita di un grande uomo, un protagonista della sua storia, che ha segnato con la sua presenza e la sua dedizione molteplici sfere della vita pubblica. La sua eredità vivrà nei cuori di coloro che hanno avuto il privilegio di conoscerlo e di essere influenzati dalla sua straordinaria vita.