Cerchi un annuncio di lavoro sul nostro sito? Ecco i trucchi per candidarti velocemente

Se vuoi trovare lavoro velocemente, il web è oggi certamente un aiuto prezioso. Anche le più grandi agenzie di head hunting, così come quelle interinali, hanno scelto di trasferire i loro annunci di lavoro sui rispettivi siti. Per non parlare di tutte quelle piattaforme che sono nate proprio per far incontrare domande e offerte di lavoro. In questa vasta proposta, può essere in alcuni casi difficile individuare in modo efficace le offerte di lavoro in linea con il tuoprofilo e quindi candidarti. Qui di seguito potrai trovare alcuni trucchi che ti permetteranno di rispondere ad un annuncio di lavoro online in modo rapido e senza fatica.

Aggiorna il curriculum vitae

Prima di andare alla ricerca di un lavoro è fondamentale riprendere in mano il proprio CV: a quando risale l’ultimo aggiornamento che hai fatto? Sono stati inseriti i nuovi corsi di formazione da te frequentati o i più recenti ruoli professionali coperti? Ricorda che in alcuni casi, nel momento in cui aggiungi competenze e esperienze, potrebbe essere necessario cancellare qualche voce che non è più rilevante, in modo che il curriculum si presenti snello e facilmente leggibile.

Queste sono le prime riflessioni da fare. C’è poi l’aspetto del design del curriculum vitae. Come creare un curriculum vitae non è solo una questione di contenuti, devi guardare anche all’aspetto estetico: dove inserire la tuo foto, quale font utilizzare, come suddividere le diverse skills.  Il curriculum vitae modello europeo non è sempre indicato oggigiorno, ma la varietà di modelli di curriculum vitae che puoi scaricare dal web è così ampia che sarà per te facile trovare un template che possa rispondere alle tue esigenze.

Prepara la lettera di presentazione

Ci sono due diverse modalità per presentare la tua candidatura: in risposta ad un annuncio di lavoro pubblicato da un’azienda, oppure compilando un application form che molte realtà specializzate in selezione del personale (ma anche le grosse aziende) mettono a disposizione nei loro siti web. Si parla di autocandidatura. In entrambi i casi verranno richiesti sia il CV che la lettera di presentazione. Come scrivere una lettera di presentazione efficace? Così come per i modelli di curriculum, online si trovano tanti esempi di lettera di presentazione. Quel che non cambia è la sua funzione: si tratta di un documento che deve saper evidenziare chi sei in una decina di righe, le tue competenze e passioni, le tue esperienze di lavoro. La lettera di presentazione deve essere sintetica e coincisa e includere tutte le informazioni che ti sapranno dare valore rispetto agli altri candidati. Importante è non essere troppo formali e, soprattutto, che la lettera di presentazione sia scritta senza errori ortografici.

Seleziona con cura gli annunci a cui candidarti

Hai scritto la lettera di presentazione e preparato il curriculum vitae. E’ il momento della ricerca delle posizioni di lavoro aperte. Quando inizi a scorrere l’elenco degli annunci di lavoro pubblicati sul nostro sito è importante che tu abbia chiaro l’obiettivo: vuoi mantenere il medesimo tipo di lavoro ma cambiare azienda? O stai cercando di crescere professionalmente? O ancora, vuoi completamente cambiare settore seguendo una tua nuova passione o una recente formazione? Inquadrare questo pensiero ti servirà per capire quali parole chiave inserire nella ricerca. Dopodiché il filtro selezionerà per te le offerte di lavoro più consone, ma il consiglio è non candidarsi a tutte le proposte in maniera indistinta. Fai tu stesso un’ulteriore selezione: ad esempio, se non sei disposto a spostarti di città è inutile che ti candidi per un posto di lavoro a 200 chilometri dalla tua residenza.

Compila i form

Una volta che hai valutato quali annunci di lavoro potrebbero combaciare maggiormente con le tue aspirazioni è il momento di sottoporre la tua candidatura compilando l’application form. Ogni sito ha un modello diverso di form ma si solito sono studiati per agevolare il più possibile il candidato nella compilazione. Oltre ai campi obbligatori viene normalmente chiesto di caricare il proprio CV e la lettera di presentazione. Suggerimento prezioso è quello di personalizzare, per ogni candidatura, sia la lettera di presentazione che il curriculum vitae, in modo da evidenziare i tuoi punti di forza in maniera specifica rispetto al singolo annuncio. E non dimenticarti di inserire l’indirizzo mail corretto! La maggior parte delle volte viene richiesta una pre-registrazione alle piattaforme di ricerca lavoro, ma nel caso in cui i dati di contatto siano da indicare nel form, rileggi con attenzione cosa hai scritto.

Candidarsi via email

L’invio della propria candidatura via mail è ormai una modalità poco consigliata. La posta elettronica straripa di mail con contenuti pubblicitari o inutili, si rischia di finire nella cartella dello spam e inoltre, se l’azienda ha scelto di indirizzare la ricerca candidati attraverso l’application form, perché continuare via mail? Se però preferisci tentare anche questa strada (magari parallelamente alla strada della risposta all’annuncio online o nel caso di una candidatura spontanea per una particolare figura professionale) ricorda di scrivere chiaramente l’oggetto della mail.

Non inviare mai la mail senza testo: devi scrivere una piccola presentazione nel corpo della mail, indicando come ci siano degli allegati da aprire, e poi allega il CV e la lettera di presentazione, entrambi in formato PDF. Controlla periodicamente la mail nel caso l’ufficio personale ti risponda e ti ponga ulteriori domande o ti inviti al colloquio.

Sii paziente e fiducioso

Dopo che hai inviato la tua candidatura non resta che attendere. Considerando la mole di richieste che il selezionatore riceve per ogni posizione, di solito il contatto non avviene prima di 48 ore. Intanto puoi iniziare a riflettere sull’eventuale colloquio di lavoro, su come vestirti, come introdurre il tuo profilo e come rispondere ad possibili domande difficili. Alla fine del tuo primo colloquio conoscitivo, sarai oltre la metà dell’opera.